News

22/07/2012

MOMPEO FESTEGGIA IL CINEMA DEL FUTURO

Primo Premio: distribuzione nelle sale di tutta Italia

Mauro Moretti ai giovani: “Fate rete e prendete le redini di questo Paese”...

Grande finale per la quattordicesima edizione del Mompeo in Corto: tutti in piazza per decretare i vincitori di questo appuntamento con il cinema del futuro. A condurre le danze il direttore artistico Maria Luisa Lafiandra, con la suo consueto entusiasmo. Il primo premio sezione fiction è andato a Matteo Pianezzi con Smile, mentre il premio miglior videoclip a Emilio Pastorino per Come si fa di Amelie

Una serata di grandi ospiti e di molti stimoli. Sul palco Valentina Lodovini, Enrico Vanzina, Beniamino Marcone, Daniele Favilli, Edoardo De Angelis, Riccardo Castagnari nei panni di Quince con la sua Marlene D.. Ma anche, attesissimo, Mario Spedaletti (Medusa). Padrone di casa, ovviamente, il Sindaco Mauro Moretti. Un’edizione all’insegna del divertimento e dell’allegria, ma anche di grandi contenuti e di intriganti dibattiti sulla difficile situazione del cinema italiano. I primi cenni sono venuti da Valentina Lodovini che ha voluto offrire il premio Miglior Attrice Comedy ai lavoratori di Cinecittà in questi giorni barricati per scongiurare la chiusura dello storico centro di produzione. La provocazione si è fatta più esplicita con l’intervento di Daniele Favilli, attore attivissimo nell’americana Los Angeles, che ha sottolineato la difficoltà del fare cinema in questo nostro Paese. Animata la risposta del pubblico presente. Inevitabile e sferzante la risposta del Sindaco Moretti che ha invitato i giovani a “fare rete e prendere le redini di questo Paese”, diventando protagonisti della vita italiana. Da parte sua l’impegno a continuare ad offrire l’opportunità di un palco che, come quello di Mompeo, sta negli anni diventando sempre più una pista di lancio per la nuova creatività. Come ha voluto ribadire Beniamino Marcone, premiato l’anno scorso sullo stesso palco: “Mompeo mi ha portato fortuna, dall’anno scorso ho fatto Il giovane Montalbano e, a brevissimo, uscirò con I Cesaroni.

 

Ma scendiamo nel dettaglio della serata. Come si diceva, il primo premio sezione fiction è andato all’intenso e commovente Smile di Matteo Pianezzi che si è portato a casa la distribuzione da parte di Medusa del lavoro in alcune delle principali sale italiane in testa ad uno dei film che saranno distribuiti a settembre.

 

Ha vinto il premio per il miglior videoclip Come si fa che il regista Emilio Pastorino ha realizzato sul brano della splendida Amelie. Un particolare: Amelie, scoperta dal reatino Premio Poggio Bustone, durante il Mompeo in Corto era al Lunezia dove si è aggiudicata il primo premio. Pastorino ha vinto l’opportunità di partecipare ad uno stage presso Tweedle, azienda italiana leader nella sonorizzazione.

 

In fondo a destra, un delizioso corto sulla solitudine degli anziani, si è aggiudicato una doppia menzione speciale: per la sceneggiatura a Valerio Groppa e per l’interpretazione a Sergio Fiorentini, grande attore e doppiatore italiano.

 

Il premio per l’impegno sociale è andato a Hands di Andrea Falbo e Chiara Rapaccioni, un corto fra cinema e disegno arrivato a Mompeo dal Festival Inventa un Film con cui è aperta da quest’anno una collaborazione.

 

Arrivava invece dal Premio Solinas Al servizio del cliente di Beppe Tufarulo che si è aggiudicato la menzione speciale per la sceneggiatura ex equo con In fondo a destra. E ancora: La casa dei trenta rumori di Diego Monfredini si è aggiudicato la menzione per la miglior fotografia; Amarillo Limon quella per la Migliore idea creativa

 

Quell’estate al mare di Anita Rivaroli e Irene Tommasi la tripla menzione per la Migliore regia fiction, per l’interpretazione di Roberto Citran e del giovanissimo Matteo Oggioni. La menzione per la Migliore regia videoclip, infine, è andata a Mario Parruccini per Love di Sistiana.

Fra i principali ospiti: lo sceneggiatore Enrico Vanzina, autore di innumerevoli testi per il cinema, primo fra tutti lo storico Febbre da cavallo, cui Mompeo ha voluto riconoscere il ruolo storico nella nascita della Commedia all’ItalianaValentina Lodovini premio Miglior Attrice Comedy ItalianaRiccardo Castagnari, in arte Quince con la sua insuperabile Marlene D. Premio Teatro e Musica; il reatino Paolo Fosso con il Premio rivelazione per la sceneggiatura di Prima se il buio; e Davide Sacchetti Promessa del cinema italiano e internazionale; a Clemente Mimun va il tradizionale Premio Mompeo al Giornalismo.

Fra gli altri numerosi ospiti, alcuni dei giurati del concorso che da vita a questo appuntamento: Daniele Favilli, attore divenuto celebre ai rotocalchi nostrani per la partecipazione a Un Posto al Sole, ma da anni attivo sul mercato anglosassone, in particolare a Hollywood, premiato come Attore Rivelazione Internazionale. E Beniamino Marcone, premiato lo scorso anno a Mompeo come miglior attore del corto Risorse umane fresche di giornata, che è stato premiato per il ruolo di Fazio ne Il giovane Montalbano.

Parlando di nuove proposte, la serata è stata anche l’occasione per presentare BlackOut, un film sul drammatico tema della violenza di gruppo realizzato da giovanissimi autori ed interpreti fra i 16 e i 17 anni che sarà a breve tra gli eventi della Mostra del Cinema di Venezia. A presentarlo i registi Manuel Zarpellon e Giorgia Lorenzato. Ma anche due dei professionisti che hanno deciso di offrire il loro impegno per questo lavoro: Marco Testoni, autore della colonna sonora, ed Edoardo De Angelis, autore del testo della canzone originale del film che verrà interpretata da Antonella Ruggiero, altra artista che ha voluto collaborare al progetto, assieme a Dolcenera che ha regalato un suo brano. Al pubblico di Mompeo Edoardo De Angelis ha voluto offrire alcuni dei sui brani storici: dalla celeberrima Lella a La casa di Hilde.

 

Ricordiamo la giuria che ha visto la Presidenza affidata a Babak Karimi. Fra i giurati, oltre a Daniele Favilli e a Beniamino Marcone, ricordiamo: Marzia Apice, caporedattore del quotidiano online 4Arts – Spettacolo & LavoroSilvia Marinucci giornalista cinematografica per 35mmBruno Di Marino, storico dell’immagine in movimento, attualmente docente di Teoria e Metodo dei Mass Media presso l’Accademia di Belle Arti di Frosinone.

 

Ricordiamo che l’evento è organizzato dal Comune di Mompeo, ha il Contributo di Regione Lazio- Assessorato Cultura, Spettacolo e Sport e Provincia di Rieti; e gode del Patrocinio del Ministero della Gioventù e della Siae. E del supporto di Enel Spa, Autostrade per l’Italia, Bnl Gruppo Paribas, Cariri, eni, Fazio.

Credits: GreenConsulting Srl

Direzione Artistica: Maria Luisa Lafiandra

Per informazioni ed iscrizioni: info@festivaldelcorto.org

© Comune di Mompeo 1999 - 2009