Edizioni precedenti

Le giurie delle edizioni precedenti

Giuria dell'edizione 2013

Presidente

Ennio Fantastichini

Nato a Gallese, in provincia di Viterbo, il 20 febbraio 1955, dopo aver frequentato l'Accademia d'Arte Drammatica, comincia la sua carriera di attore a teatro, recitando con Dario Fo, Memè Perlini e il gruppo d'avanguardia Falso Movimento. Nel 1982 esordisce nel cinema con Fuori dal giorno, opera prima di Paolo Bologna, ma è solo con Gianni Amelio che si impone definitivamente all'attenzione del pubblico. Ne I ragazzi di Via Panisperna (1988) interpreta il fisico Enrico Fermi, mentre (accanto a Gian Maria Volontè) è un assassino in piena regola in Porte aperte (Amelio, 1990), tratto da un romanzo di Leonardo Sciascia. Dopo questa eccellente prova, incontra di nuovo Sciascia, Volontè e un nuovo delitto nel film di Emidio Greco Una storia semplice (1991). Contemporaneamente lavora molto anche per la televisione.

Diretto da registi come Giacomo Battiato (Una vita scellerata, 1989), Carlo Lizzani (Stato d'emergenza, 1994) e Nanni Loy (A che punto è la notte, 1995), non si allontana molto dai suoi caratteri più ricorrenti. Anche nelle commedie brillanti interpreta tipi appassionati, sanguigni o prepotenti. Proprio quelli che non ti augureresti mai di incontrare in vacanza. In Ferie d'agosto (Paolo Virzì, 1996) ce la mette tutta per essere spregevole e diventa "normale" solo quando vede la figlia adolescente pronta a spararsi un colpo di pistola, grazie al fil ottiene una nomina per il David di Donatello. Ma il cinema italiano ha in serbo per lui personaggi di ben altro spessore, come quello dell'ex terrorista di Vite in sospeso (Marco Turco, 1998). Accanto a Margherita Buy e Valeria Golino figura in Controvento (Peter Del Monte, 2000). 

Nel 2007 recita nel film Saturno contro di Ferzan Ozpetek e nel 2008 nel lungometraggio Fortapàsc di Marco RisiNel 2010 è diretto ancora da Ozpetek in Mine vaganti, per il quale vince il David di Donatello come miglior attore non protagonista.

Francesco Maria Dominedň

Regista, attore, sceneggiatore, autore, producer

 

Nato a Neuilly Sur Seine (Parigi) 17 dicembre del 1965. Attore, regista, sceneggiatore, autore. Comincia la sua carriera come attore con Squitieri. Partecipa a più di 30 produzioni di cinema e televisione con ruoli da protagonista o comprimario. Dal 1990 ad oggi lavora con Luigi Magni, Claudio Fragasso, Bigas Luna, Claudio Camarca, Noè Caranfil, Alessandro De Robilant, Alex Infascelli, Claudio Risi, Claudio Del Punta, Giulio Base, Elisabetta Lodoli, Raffaele Mertes, Varo Venturi, Maurizio Fiume, Daniele Costantini ecc. I più recenti lavori sono Il Rabdomante di Fabrizio Cattani di cui è anche co-produttore, e il pluri premiato Cover Boy di Carmine Amoruso. Ha collaborato con Tinto Brass e ha avuto una lunga esperienza nell’ambito dell’horror: l’esperienza più significativa è del 2007 con L’Appeso (soggetto-sceneggiatura-regia), cortometraggio e promo dell’horror-real-movie HiModify: film horror dove gli attori (body artist) vengono torturati realmente senza l’uso di effetti speciali. Il corto è attualmente in concorso in numerosi festival di genere horror. Attualmente fa parte del comitato promotore del film “All Human Rights for All”, film ad episodi ispirati ai 30 articoli della dichiarazione dei diritti dell’uomo diretti da 30 grandi registi del cinema italiano.

Nel 2010 scrive e dirige il film “5”. Un cast ricco, per la prima volta sul grande schermo, Matteo Branciamore, il divo de I Cesaroni, in un ruolo insolito. Rolando Ravello è un coreano, Massimo Bonetti un capo rom, Angelo Orlando un hackers strampalato, e inoltre Alessandro Borghi, Giorgia Wurth, Emma Nitti, Alessandro Tersigni, Lidia Vitale, Francesco Venditti, Antonia dell’Atte, Claudia Zanella, Francesco Arca, il ballerino di flamenco Raphael Amargo e altri.

Nel 2011 gira il video-clip della canzone “Ride on” di Louis Siciliano.

Attualmente ha appena girato il pilota del format televisivo “Lady G.

Alessandro Borghi

Attore

 

Romano di nascita, vede i suoi esordi come attore in televisione con Distretto Di Polizia 6 e Io E Mamma.

Prosegue nel frattempo la sua formazione. Segue per un anno corsi intensivi di dizione per poi iscriversi all'accademia di Jenny Tamburi che frequenterà per tre anni, insieme a numerosi workshop di metodo e costruzione del personaggio con Andrea Costantini e Doris Hicks.

Tra i suoi lavori più recenti ricordiamo Che Dio ci aiuti 2, La narcotici, Romanzo criminale 2 la serie, Rex 4, 5 film indipendente per il cinema di Francesco Maria Dominedò, e L'isola, Gente di mare 3 in cui ha vestito i panni di uno dei protagonisti.

Fondamentale la sua partecipazione al videoclip Basta cosi dei Negramaro, per la regia di Paolo Marchione, premiato a Venezia come videoclip dell'anno e vincitore di numerosi premi in Italia e all'estero. Previsto per la metà di Luglio l'inizio delle riprese de La narcotici 2 per la regia di Michele Soavi, in onda nel 2014.

Marzia Apice

Giornalista

 

romana, si è laureata nel 2002 al Dams di Roma Tre con una tesi in Storia e Critica del Cinema. A partire dal 2003, anno di iscrizione all'ordine dei giornalisti del Lazio, ha lavorato come giornalista free lance presso numerose testate dedicate alla cultura, tra cui quelle degli editori Mondadori Electa e Baldini Castoldi Dalai, occupandosi sia sul web che sulla carta stampata di cinema, arte e teatro. Nel contempo, si è dedicata all'attività di editor per alcune case editrici, e ha curato l'ufficio stampa per diversi eventi culturali. A maggio 2009 ha pubblicato con l'editore Bibliopolis il saggio "Le visioni di Pasolini. Immagini di una profezia". Attualmente è caporedattore del magazine web www.4arts.it “spettacolo e lavoro” e collabora a progetti legati alla diffusione della cultura in contesti sociali disagiati. Inoltre, per conto di Aram Edizioni srl, di cui è socia fondatrice, organizza e promuove eventi legati alla cultura e allo spettacolo per privati e aziende.

Silvia Marinucci

Comunicatrice e giornalista, Senior Web Editor e Addetta stampa

 

Dopo la laurea in Scienze della Comunicazione all'Università di Perugia con una tesi in Storia e Critica del Cinema ("Federico Fellini e il varietà") e una breve esperienza dall'altra parte della Manica, approdata nella Capitale.

Ha iniziato a lavorare giovanissima nel mondo del giornalismo, passando dall'Agenzia Stampa Astra allÆAgenzia di Product Placement Eranueva, per poi arrivare nella redazione della testata di critica cinematografica 35mm.it, dove ha avuto la possibilitα di coltivare le sue passioni e crescere professionalmente. Attualmente collabora con MondoFilm.

 

Nel 2010 inizia parallelamente la sua esperienza all'interno dell'Agenzia di Comunicazione Digitec Consulting, qui inizia la sua attività di Senior Web Editor e Addetta Stampa per eventi, mostre e cortometraggi. 

Sabrina Quartullo

Montatrice

 

Nasce a Civitavecchia il 18/06/1961 nell’anno del boom economico italiano. Dopo la maturità scientifica frequenta l’università presso la Facoltà di Lingue e Letterature Straniere del Magistero in Roma. Sin dall’età di 12 anni la passione per la musica, il suono e l’HIFI comincia a crescere in lei e infatti dal 1984 comincia a collaborare con la compagnia teatrale La Festa Mobile del fratello Pino in veste di fonico. Il gruppo nasce da una classe dell’Accademia di Arte Drammatica di Roma e mette in scena numerosi spettacoli di successo tra cui “La Mandragola” e “Deus ex Machina”. Dal 1987 la sua passione sfocia nel campo Cinematografico, come assistente al montaggio dove ha il privilegio di lavorare al fianco di montatori e registi di fama. Dal 1985 al 1997 si affaccia anche nel mondo della Moda collaborando sempre come fonico con Moschino, Fendi e Cantarelli. Dal 1995 inizia l’era del digitale e comincia la sua esperienza di assistente al montaggio sui sistemi AVID. Dal 1996 l’amore per il Suono la porta a iniziare la sua carriera come montatrice di Presa Diretta con il sistema di montaggio PRO TOOLS. Ad oggi vanta un curriculum di oltre 60 film, per cinema e televisione.

Le giurie delle edizioni precedenti

Credits: GreenConsulting Srl

Direzione Artistica: Maria Luisa Lafiandra

Per informazioni ed iscrizioni: info@festivaldelcorto.org

© Comune di Mompeo 1999 - 2009